Gli insetti che attaccano il legno

Pubblicato da Stefano il

Gli insetti che attaccano il legno in opera costituiscono frequentemente il maggior pericolo per l’integrità delle strutture in opera.

Appartengono a un numero limitato di specie, ma il livello raggiunto dalle loro popolazioni può essere molto elevato, come si può verificare spesso per le colonie termitiche. Per poter mettere in atto delle valide misure di difesa preventiva e curativa antitarlo delle strutture lignee è necessario individuare gli agenti della degradazione e conoscere le condizioni che ne favoriscono lo sviluppo.

Nel caso degli insetti è necessario determinare la specie responsabile dei danni, conoscere la biologia e il comportamento (etologia), accertare le condizioni ambientali e microambientali in cui si trovano gli elementi lignei, identificare, ove possibile, la specie legnosa e l’epoca della sua collocazione e, infine, mettere in relazione la struttura lignea con le metodiche costruttive adoperate.

Solo dopo queste conoscenze è possibile formulare un progetto di salvaguardia che si può fondare su mezzi e metodi preventivi. Gli insetti xilofagi, ovvero che si nutrono di fibre legnose, appartengono a vari Ordini, ma quelli che più danneggiano le strutture di interesse artistico prevalenti nel nostro territorio sono i Coleotteri e gli Isotteri.

Alla luce dei fatti non è possibile stabilire una metodologia “standard” da applicare sempre in ogni caso. E’ necessario avere un ampia gamma di opzioni applicabili per ogni caso specifico, materiale infestato, specie infestante, particolarità soggettive, ecc.